• 17 NOV 16
    • 0

    La gestione rifiuti a Lodi è lo specchio di chi amministrava la città: inadeguata

    La gestione rifiuti a Lodi è lo specchio di chi amministrava la città: inadeguata.

    Il servizio porta a porta della raccolta differenziata, e della gestione dei rifiuti in generale, a Lodi infatti non funziona nel migliore dei modi. E’ un dato di fatto evidente in tutti i quartieri della città. Per il porta a porta si può essere d’accordo o meno sull’efficacia e sulla modalità del sistema, ma certo è che così com’è non va bene, sopratutto per il numero ridotto di passaggi (in particolar modo per l’umido!). Con il porta a porta Lodi ha più rifiuti per le strade. Soprassediamo sulla questione costi per i condomini di cui abbiamo già ampiamente parlato nei mesi scorsi, e esaminiamo per esempio le isole ecologiche – solo 7 in tutta la città – che dovrebbero servire “come aiuto per i cittadini che non riescono ad esporre i rifiuti negli orari prestabiliti e per conferimenti “eccezionali” in caso di bisogno”. Spesso però, visto la carenza del ritiro, i cittadini sono costretti ad utilizzarle, quasi come i vecchi cassonetti e non come semplice ripiego occasionale, intasandole o abbandonando a terra i rifiuti. Un po’ per inciviltà, un po’ perchè questi contenitori non vengono svuotati regolarmente come dovrebbe essere. La foto allegata parla chiaro (Isola ecologica di viale Italia): il sofisticato sistema – a cui si accederebbe solo se residente con carta regionale dei servizi  – non dovrebbe tempestivamente avvisare Astem quando il cassonetto raggiunge il 75% della sua capacità? E ancora, le aree sono davvero videosorvegliate e, se sì, le multe vengono fatte? Davvero i non residenti che lasciano rifiuti vengono ammoniti la prima volta e multati se persistono? Sinceramente nutriamo molti dubbi, non abbiamo mai saputo di nessuno avvisato o multato in tal senso. Se pensiamo che alcuni assessori sono arrivati al punto di far togliere i cestini per i piccoli rifiuti lungo le vie di Lodi poiché usati dalla gente come “punti discarica” (un po’ per inciviltà e un po’ costretti da un servizio scarso), credendo di risolvere il problema, beh allora abbiamo già detto tutto. Lasciamo stare i coperchi anti-corvo… Ed infine c’è il dilagante fenomeno dei rifiuti ingombranti lasciati qua e là, massima espressione di inciviltà ma anche di impunità da parte di chi dovrebbe vigilare e punire, mettendo un freno alla situazione.

    Alleanza Lodigiana

    Link all’articolo

    Leave a reply →

Photostream