• 05 NOV 16
    • 0

    Alleanza Lodigiana: «Lo sport, troppo trascurato in città negli ultimi anni»

    Caro direttore,

    affermare “una nuova cultura dello sport” significa pensare alla pratica sportiva ed alle infrastrutture (dagli impianti sportivi agli spazi all’aria aperta) per rispondere alle esigenze sia del singolo sia della cittadinanza in maniera modulata e differenziata, al fine di favorire la crescita del suo settore di base, con particolare riferimento alle Associazioni che svolgono attività di avvio alla

    pratica sportiva per i giovani in età scolare. Una regolare pratica sportiva riduce l’incidenza e i relativi costi delle più classiche patologie del terzo millennio in maniera quantificabile. Lo sport deve essere visto come il veicolo che può curare la crisi della sanità.

    E’ questo lo spirito con cui Alleanza Lodigiana vuole proporsi alle elezioni comunali del 2017, per quanto riguarda il tema dello sport, troppo trascurato in città negli ultimi anni.

    Ecco di seguito alcuni dei nostri punti di programma:

    – il Comune adotterà la Carta Etica dello Sport, per diffondere una corretta cultura dello sport, soprattutto per le giovani generazioni. E’ necessaria, infatti, la consapevolezza che lo sport è un veicolo di integrazione, di coesione sociale e di equilibrio psico-fisico; occorre far passare il messaggio secondo cui una regolare attività fisica non è oggi solo un atto individuale, ma è dovere civile che esprime rispetto nei confronti della comunità. In questo contesto, è molto importante la promozione dell’educazione alla pratica sportiva a partire dalla scuola primaria, il luogo dove si imparano le passioni.

    – Bando-progetto: “Un nuovo sport per tutti”, per fare in modo che indipendentemente dalle capacità personali o agonistiche ad ogni atleta sia garantito il diritto alla partecipazione sportiva.

    Si avvieranno specifiche iniziative per la promozione dello sport nelle scuole e per rendere più accessibile lo sport alle persone diversamente abilili.

    – Promozione del “Festival dello Sport del lodigiano”, occasione per consentire ai giovani di avvicinarsi alle realtà sportive locali e di scoprire nuove discipline;

    – Valorizzazione dei Master Sport, per avvicinare alle realtà sportive più gente possibile, indipendentemente dall’et.

    – Piscina vecchia: l’Amministrazione comunale si farà promotrice di una “riconversione” del complesso, creando nel lato della piscina grande un campo da calcetto, e realizzando nel lato della piscina piccola una pedana per arti marziali. In alternativa, si può valutare la cessione dell’area ai

    privati.

    – Piscina nuova: l’Amministrazione comunale si farà promotrice presso i nuovi gestori di un accordo che preveda sconti all’ingresso per squadre agonistiche, master e studenti.

    – Palacastellotti: l’Amministrazione sfrutterà le aree verdi limitrofe al Palazzetto per creare una vera e propria “Cittadella dello Sport”, con la realizzazione di una pista da pattinaggio/hockey e un campo aperto multifunzionale. Occorre poi provvedere ad un potenziamento dell’illuminazione del parcheggio del Palacastellotti.

    Praticare lo sport, a qualsiasi età, significa impiegare il tempo libero a vantaggio della salute, per cui avere strutture sportive vicino casa migliora la qualità della vita; altrettanto importante è la realizzazione di impianti sportivi di modeste dimensioni (tensostrutture) utilizzando mutui agevolati del Credito sportivo.

    Vittorio Sala – Alleanza Lodigiana

     

    Link all’articolo

    Leave a reply →

Photostream